NETWORK

Il prestito giovanile: le caratteristiche da prendere in considerazione

I giovani under 35, detti anche Millennials,  sono una fetta di clientela davvero molto particolare per le banche. Non sono quasi mai in possesso infatti di contratti di lavoro a tempo indeterminato, né a dire la verità a lungo termine. Spesso non hanno proprio un contratto di lavoro, magari perché disoccupati o perché liberi professionisti che lavorano a collaborazione o in modo discontinuo. Questa loro condizione lavorativa non offre garanzie per le banche che si trovano quindi ad avere paura che il debito contratto non venga ripagato. Questa loro condizione lavorativa rende inoltre il loro potere d’acquisto davvero molto basso e proprio per questo motivo sono soliti richiedere innumerevoli prestiti alla loro banca, ma sempre di piccola entità.

Capite bene che i giovani quindi sono un rischio per le banche ed è proprio per questo motivo che sino a qualche anno fa per un giovane era davvero molto difficile riuscire ad ottenere una qualsiasi tipologia di linea di credito. Oggi però qualcosa è cambiato. Oggi finalmente le banche hanno capito che i giovani non devono essere considerati solo ed esclusivamente come un rischio, ma anche e soprattutto come una sfida. Hanno capito che è su di loro che è necessario puntare il tutto per tutto, perché loro sono il futuro, perché i giovani meritano di essere aiutati, perché sono loro che fanno dopotutto girare l’economia odierna. Ed ecco infatti che sono sempre più numerose le tipologie di prestito giovanile disponibili, pensate appositamente quindi per i clienti al di sotto dei 35 anni di età che hanno la necessità di sostenere spese importanti come, ad esempio, l’acquisto della loro prima automobile, come un viaggio in giro per il mondo, come le spese universitarie o l’acquisto di nuovi mobili.

Ma quali sono le caratteristiche che un buon prestito giovanile dovrebbe possedere? Un prestito dedicato ai più giovani dovrebbe prima di tutto essere davvero molto semplice. Deve quindi essere possibile accenderlo direttamente online in pochi semplici click, da computer, smartphone e tablet. Deve essere anche gestibile online direttamente dall’home banking. Un prestito dedicato ai più giovani deve essere trasparente, senza sorprese. Un prestito dedicato ai più giovani deve infine anche essere davvero molto flessibile in modo da andare incontro alle loro esigenze e a tutti i cambiamenti che nel corso degli anni potrebbero avere luogo.

Tra le banche che offrono un prestito davvero di ottimo livello per i più giovani che possiede tutte le caratteristiche suddette, dobbiamo sicuramente ricordare Intesa San Paolo con PerTe Prestito Giovani. I clienti che hanno meno di 35 anni possono accedere ad un credito sino a ben 30.000 euro, credito che può essere richiesto appunto direttamente online. Si tratta di un prestito davvero molto flessibile in quanto i giovani hanno la possibilità in corso di cambiare l’importo della rata andando così incontro alle loro esigenze, a tutte le spese a cui devono far fronte, a tutti gli inconvenienti lavorativi in cui potrebbero incorrere. Non solo, è anche possibile posticipare il pagamento di una rata, riuscendo così a sollevarsi da una responsabilità sin troppo grande durante quei mesi in cui le spese sono davvero eccessive.

Be the first to comment on "Il prestito giovanile: le caratteristiche da prendere in considerazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*