NETWORK

App realtà aumentata: in quali ambiti può essere utile?

Il mondo in cui viviamo sta cambiando in modo davvero molto repentino e ormai ci siamo più che abituati all’utilizzo delle nuove tecnologie in ogni possibile settore. Nonostante le nuove tecnologie siano una vera e propria abitudine, siamo ancora oggi piuttosto restii però alle novità, in modo particolare a tutte quelle novità che quasi riescono a catapultarci in un vero e proprio film di fantascienza. Stiamo ovviamente parlando della realtà aumentata, una tecnologia innovativa che, insieme anche alla mixed reality, sta prendendo piede in modo sempre più intenso, ma che ci lascia perplessi, incapaci di comprenderne la realtà utilità.

In molti credono infatti che la realtà aumentata sia divertente e sicuramente capace di farci provare intense emozioni, ma sono convinti che si tratti di una tecnologia poco utile, adatta solo per le applicazioni pensate per il tempo libero, per far divertire i bambini, per giocare. Invece non è affatto così ed è anzi arrivato il momento di sdoganare queste tecnologie da questa distorta concezione che ne abbiamo. Per farlo vogliamo offrirvi alcune opzioni di utilizzo che dovrebbero farvi comprendere quanto un’app realtà aumentata per dispositivi mobile o i visori per la mixed reality che consentono di dare vita a veri propri ologrammi in 3D possano addirittura consentirvi di cambiare il mondo.

La mixed reality trova ampio utilizzo nel settore della sanità. Grazie alla realizzazione di apposite applicazioni e di visori altamente tecnologici, i medici chirurghi hanno la possibilità di accedere ad un ologramma in tre dimensioni dell’organo su cui dovranno effettuare un intervento. In fase pre operatoria, ciò consente al medico di capire quale sia il modo migliore per operare. Non solo, questo genere di nuove applicazioni si presta davvero molto ad un uso condiviso. Anche da remoto, anche a distanza, il medico ha quindi la possibilità di ottenere la consulenza di altri medici di grande fama del settore, così che per lui sia più semplice scovare la migliore soluzione possibile. Ovviamente la mixed reality di questa tipologia non è certo adatta solo per il pre operazione, ma anche per il momento dell’operazione stessa, così da avere sempre a disposizione una guida e da ottenere da remoto l’aiuto di altri medici.

Lasciandosi alle spalle il settore della sanità, pensiamo a quanto la mixed reality con ologrammi in tre dimensioni possa essere utile alle aziende che si recano alle fiere di settore per mostrare i loro prodotti e le loro ricerche. Spesso capita che non sia possibile, ad esempio, portatore un prototipo che grazie ad un ologramma in tre dimensioni invece potrebbe comunque essere presente in fiera, e lo stesso vale ovviamente per tutti i prodotti di dimensioni troppo grandi. Anche il settore del design e dell’arredamento può trovare sia nella tecnologia mixed che in quella della realtà aumentata dei validi aiuti. Gli utenti infatti possono provare in modalità virtuale i prodotti direttamente nello spazio che hanno a disposizione prima dell’acquisto, così capire se quell’oggetto o quel mobile è proprio ciò di cui hanno bisogno sia davvero molto semplice, un gioco da ragazzi. E poi ancora pensiamo al supporto alla manutenzione di un macchinario, all’assistenza in remoto sia per hardware che per software, all’edilizia, ai musei o ai beni architettonici, alle favole per bambini, alle applicazioni educative da utilizzare direttamente all’interno delle scuole.

Siamo più che sicuri che tutti questi nostri esempi vi abbiamo finalmente fatto comprendere che queste nuove tecnologie non sono affatto inutili e relegabili esclusivamente al settore delle app per il tempo libero, ma che anzi la loro utilità è intensa ed è importante quindi sin da subito iniziare a prenderle in considerazione se si desidera davvero essere sulla cresta dell’onda.

Be the first to comment on "App realtà aumentata: in quali ambiti può essere utile?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*