NETWORK

Sciare in Valle d’Aosta: le novità che la regione offre e la promozione del territorio

La Valle d’Aosta ha un vero e proprio asso nella manica, le sue bellissime montagne che la rendono una tra le mete più interessanti per coloro che amano gli sci invernali. Per fortuna del settore turismo la neve è arrivata già da qualche settimana sulle piste della Valle d’Aosta, ma la regione oggi dispone di un impianto per la realizzazione delle neve programmata davvero moderno e innovativo, per le di Breuil-Cervinia, Valtournenche, Zermatt, così anche in caso la neve naturale dovesse mancare, le piste non sarebbero costrette a fermarsi e sarà possibile garantire a tutti i visitatori la possibilità di continuare a divertirsi interamente.

Questo impianto non è certo l’unica novità che la Valle d’Aosta ha deciso di far scendere in campo. Sono infatti numerose le strutture ricettive attualmente in costruzione, con la speranza che sia così possibile nei prossimi anni riuscire a portare un numero sempre maggiore di turisti in Valle d’Aosta. Non solo, la regione sta investendo energie e soldi per cercare di migliorare i trasporti. L’obiettivo è di riuscire a collegare la ferrovia con tutte le più importanti località turistiche anche attraverso servizi bus. Il biglietto treno e autobus inoltre sarà unico.

La Valle d’Aosta sta cercando anche di diversificare i servizi quanto più possibile, al fine di diventare versatile, meta ideale quindi per ogni genere di vacanza e di viaggiatore. Oltre alle piste di discesa offre infatti già oggi innumerevoli piste per lo sci di fondo e sono molte le opportunità sia per gli amanti dello sci alpinismo che per gli amanti del fuoripista, tutte opportunità che nel corso dei prossimi anni verranno intensificate. Sono previste poi passeggiate per chi vuole camminare sulla neve con le racchette o con le ciaspole, attività sul ghiaccio di varia tipologia, nonché innumerevoli parco giochi per i bambini, così che sia possibile rispondere al meglio anche alle esigenze delle famiglie.

Molte anche le piste panoramiche che sono state da poco realizzate in Valle d’Aosta, per coloro che sono alla ricerca di emozioni sempre più intense. Tra queste, dobbiamo ricordare le piste che partono dagli impianti dello Youla e Arp e che permettono di sciare ad una quota di 2.700 metri, caratterizzate da 700 m di skiweg rosso. Queste piste sfociano in una pista nera che ha una pendenza, pensate, addirittura del 70%.

La Valle d’Aosta ha puntato anche ovviamente sugli eventi sportivi di grande portata, con la speranza che possa attirare un maggior numero di turisti, come, giusto per fare un paio di esempi, la Coppa del Mondo di Telemark e quella di sci di fondo. Infine è importante ricordare che la Valle d’Aosta durante la sua promozione turistica ha messo sotto le luci dei riflettori anche la gastronomia locale e il patrimonio artistico, così da poter attirare l’attenzione anche di coloro che la neve la amano ma che non vogliono stare con gli sci a piedi per tutta la giornata o per tutta la vacanza. Perché effettivamente, anche se le montagne sono il suo asso nella manica, la Valle d’Aosta ha davvero molto altro da offrire oltre agli sport invernali.

Be the first to comment on "Sciare in Valle d’Aosta: le novità che la regione offre e la promozione del territorio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*